Tu sei qui: Home NEWS Ultime Camp. Italiano Motocross - San Severino

Camp. Italiano Motocross - San Severino

E-mail Stampa PDF

OTTIMO RISULTATO PER MARCHELLI

Terzo appuntamento con il Campionato Italiano Motocross e il Cevolani MX Racing Team si presenta a San Severino Marche a ranghi ridotti per la defezione di Vendramini. Marchelli tiene alto i colori della struttura modenese e conquista un ottimo settimo posto assoluto.

Trasferta marchigiana ai mini termini per il Cevolani MX Racing Team a causa dell’infortunio in cui è incappato il giovane Tommaso Vendramini. Durante un sessione di allenamento il veronese è caduto pesantemente ed il forte trauma gli impedisce di salire in sella alla sua KTM per un po’ di tempo. A riposo, infatti, per 3 settimane a San Severino si è puntato tutto sul parmense Michele Marchelli che non ha deluso le aspettative. Autore di un’ottima qualifica sabato con il quarto tempo fatto registrare nel gruppo A, Michele domenica si è preso la responsabilità di rappresentare al meglio il team dove milita.

Al primo start Marchelli non scatta al meglio ma in cima alla salita è in buona posizione e durante il primo giro e nelle prime dieci posizioni. Si ritrova in mezzo ad un nugolo di avversari che supera e comincia la risalita, alla fine chiude settimo questa prima frazione. La partenza di gara 2 è un autentico capolavoro, tira al limite la staccata ed alla prima curva gira a fianco col primo, poi dopo la seconda curva è quinto. Al primo giro transita sesto ma nel corso di altri due giri perde un paio di posizioni a causa di un contatto con un avversario, posizioni che poi recupera prontamente chiudendo la gara al sesto posto.

In campionato ora Marchelli si attesta al sesto posto, a pari punti con il quinto classificato.

Michele Marchelli: “Posso ritenermi soddisfatto di come è andata oggi. Ho fatto un’ottima qualifica e le partenze sono risultate, finalmente, positive. La giornata di gara è stata indubbiamente molto dura sia per il caldo che si è fatto sentire, sia per il tracciato davvero impegnativo. Sono partito bene e poi tenendo un buon ritmo sono riuscito anche a recuperare qualche posizione. Direi che sono contento anche per il team, oggi ero l’unico a rappresentarlo e sono felice di averlo fatto al meglio delle mie possibilità.”

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 23 Maggio 2011 18:16 )